Proinfluent expert de LinkedIn marketing BtoB (anciennement Linkinfluent)

Profilo LinkedIn: le 9 impostazioni essenziali da conoscere

Profilo LinkedIn: le 9 impostazioni essenziali

Sommaire

Sommaire

Profilo LinkedIn: le 9 impostazioni essenziali da conoscere

Una cattiva impostazione su LinkedIn può costarti caro.
Quando ti registri, le impostazioni sono impostate sui valori predefiniti. Non modificarne alcuni può avere un impatto sulla tua attività e sulla tua visibilità in rete, oltre ad essere controproducente e sfavorevole nel tuo utilizzo.
Diamo un’occhiata alle impostazioni essenziali da sapere su LinkedIn…

1. Metti il tuo profilo in pubblico

Come su Facebook, LinkedIn ti consente di condividere le tue informazioni e gli aggiornamenti in privato, cioè solo con i membri della tua rete.  ; o in pubblico, che ti permette di avere visibilità anche per persone che non fanno parte della tua rete o addirittura LinkedIn. Il vantaggio di rendere pubblico il tuo profilo è che qualsiasi utente di Internet può imbattersi nel tuo profilo, sia che sia registrato su LinkedIn o meno. Questo ti dà una maggiore visibilità. D’altra parte, significa anche che chiunque, digitando il tuo nome su Google, può imbattersi nel tuo profilo. Sta a te sapere se questo andrà bene per la tua carriera o no.

2. Non trasmettere tutte le sue attività

Quando effettui un aggiornamento, una modifica di qualsiasi tipo sul tuo profilo, condivide automaticamente le informazioni con la tua rete sotto forma di notifiche. Se non vuoi che la tua rete venga a conoscenza di eventuali modifiche al tuo profilo, puoi modificare questa impostazione. Per farlo, vai su ”  Preferenze  “E seleziona il”  Riservatezza  “, Clicca sul”  Modificare  ” sotto ”  Condividi le modifiche al profilo  “E controlla”  no  “. Ti suggerisco di modificare questa impostazione se cambi molto il tuo profilo, in modo da non infastidire la tua rete. Tuttavia, ricorda di rendere pubblici i tuoi aggiornamenti non appena si verifica un cambiamento importante nella tua carriera professionale, come un cambio di azienda o di lavoro.

3. Imposta il tuo profilo per il riferimento

LinkedIn ti permette di essere referenziato sul motore di ricerca Google. Infatti, a differenza di altri social network come Facebook, il tuo profilo LinkedIn è  molto ben referenziato. Poiché non è predefinito, è necessario modificare questo parametro e attivare il riferimento. Essere referenziati su Google ti darà maggiore visibilità poiché chiunque, digitando il tuo nome su Google o su altri motori di ricerca, incontrerà il tuo profilo LinkedIn.

4. Controlla la riservatezza del tuo feed di notizie

Se vai su un profilo di un utente LinkedIn, sarai in grado di consultare il loro feed di notizie.  : per conoscere gli aggiornamenti effettuati, le discussioni che ha avviato, i post che ha commentato o che ha apprezzato, ecc. E questo, che sia nei tuoi contatti o meno. Per fare ciò, verifica nelle impostazioni di riservatezza, in “Riservatezza” clicca su “Riservatezza” poi su “Blocca e nascondi” e infine su “Iscritti”, che l’opzione “Tutti su LinkedIn sia attivata”. Questo dovrebbe essere il caso per impostazione predefinita . Se non vuoi che il tuo feed di attività sia reso pubblico, vai alle impostazioni sulla privacy allo stesso modo e seleziona l’opzione “Le tue connessioni”.

La mia raccomandazione:  consenti a tutti di visualizzare questo feed per aumentare la tua visibilità e consentire interazioni .

5. Attiva la visibilità della tua rete

Nel tempo, hai senza dubbio accumulato molte esperienze e relazioni. Relazioni che appaiono sul tuo profilo LinkedIn affinché tutti possano vederle. Questo non è un problema, anzi lasciare abilitata questa opzione ti permette di beneficiare della funzionalità “relazioni comuni”, ti permette di visualizzare chi ha convalidato le tue competenze in rete. Funzionalità che rimane utile per espandere e sviluppare la tua rete professionale.

Il mio consiglio: lascia visibile la tua rete per avere tutte le funzionalità delle connessioni attive.

6. Aumenta la portata dei tuoi post

L’algoritmo di LinkedIn favorirà i contenuti secondo l’affinità stabilita tra l’editore ei membri della sua rete. Più interazioni hai con qualcuno nella tua rete, più è probabile che vedano e interagiscano con i tuoi contenuti. È altamente improbabile che qualcuno con cui non hai mai interagito veda ciò che pubblichi. Per aumentare le interazioni, e quindi la portata dei tuoi post, devi concentrarti su contenuti di qualità che potrebbero interessare il tuo pubblico ed essere apprezzati. Per hackerare la portata dei tuoi post , puoi aggiungere emoji, promuovono l’emozione e quindi il coinvolgimento, oltre ad essere apprezzati quando non sono in eccesso. Aggiungi anche contenuti multimediali come video che promuovono il coinvolgimento e l’interazione in modo più significativo ( clicca qui per vedere come pubblicare un video nativo su LinkedIn ). Un ultimo consiglio per aumentare la portata dei tuoi post è menzionare l’una o l’altra persona nei tuoi post. Saranno immediatamente informati della tua nuova pubblicazione.

7. Profili simili

Puoi attivare la funzione che consente alle persone che hanno visualizzato il tuo profilo di avere suggerimenti di profili simili. Questa funzione è popolare tra i reclutatori, ma potresti trovarla meno attraente. In effetti, LinkedIn può mostrare i tuoi concorrenti diretti come una raccomandazione in base al tipo di profilo che hai. È controproducente e sfavorevole per la tua ricerca di lavoro, ad esempio. Ti consiglio di disabilitare questa funzione per impostazione predefinita, urgentemente.

8. ”  Chi visita il tuo profilo  ?  ”

A differenza di Facebook, su LinkedIn hai una funzione che ti consente di conoscere l’identità delle persone che hanno visitato il tuo profilo. Ciò significa che quando visiti il profilo di una persona, questa riceverà una notifica. Hai la possibilità di diventare anonimo su LinkedIn in modo che la persona non sia più informata quando visita il suo profilo. Lo svantaggio è che in cambio, non avrai più accesso alla funzionalità che ti permette di sapere chi ha visitato il tuo profilo. Un buon modo per contrastare questo è prendere una delle offerte premium su LinkedIn. Ciò ti consentirà di diventare anonimo per gli altri mantenendo la possibilità di sapere chi ha visitato il tuo profilo.

Il mio consiglio: non rimanere anonimo per promuovere la tua visibilità, ingrediente essenziale per il tuo successo. Stai certo che per impostazione predefinita sei visibile su LinkedIn.

9. Accesso sicuro al tuo account LinkedIn

Affinché il tuo account rimanga protetto, è essenziale cambiare le password regolarmente e non riutilizzare mai una delle tue vecchie password. La tua password deve essere complicata e difficile da trovare, è fondamentale per evitare ogni rischio di essere hackerato. Per evitare hacker, ti consiglio di non accettare un invito a entrare nella tua rete di persone che hanno profili sorprendenti o che usano una lingua che non conosci (ad esempio il russo), soprattutto se non giustificano la loro richiesta. . Esamina ogni profilo prima di accettare nuove relazioni, ma resta comunque aperto, sei su un social network.

In conclusione, trascurare la corretta impostazione del proprio profilo LinkedIn può essere controproducente per lo sviluppo della propria carriera professionale. A seconda del tuo tipo di profilo e delle tue ambizioni, sono necessari aggiustamenti per aumentare la tua visibilità e ridurre il rischio di concorrenza diretta.

Cet article a été publié en premier sur https://www.proinfluent.com/

Vous avez trouvé une faute d’orthographe dans cet article ? Vous pouvez nous en faire part en sélectionnant le texte en question et en appuyant sur Ctrl + Entrée .

Vous aimez cet article ? Aidez-moi en le partageant !

Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on facebook
Share on pinterest
Share on email
Yannick Bouissière Expert LinkedIn

Qui est Yannick BOUISSIERE ?

Considéré comme l’expert LinkedIn™ n°1 en francophonie, j’ai aidé plus de 10 000 personnes à améliorer leur visibilité sur LinkedIn™ et à générer de réelles opportunités professionnelles.

J'accompagne et forme :
1. les professionnels à attirer et trouver des clients B2B sur les 5 prochaines années sans débourser un centime en publicité,
2. les professionnels à métamorphoser leur profil LinkedIn™ pour qu'il convertisse les visiteurs en prospects,
3. les professionnels à trouver l'emploi de leur rêve.

Enfin, nous vous aidons à vous libérer de 97% du temps de prospection commerciale BtoB grâce à la prospection commerciale externalisée. Et ce, avec une Triple Garantie 100% Résultats.

Voici nos formations LinkedIn™ et nos services de prospection & marketing BtoB.

Si vous découvrez ce site pour la première fois, suivez notre formation LinkedIn gratuite.

Bonne lecture !

Spelling error report

The following text will be sent to our editors: