Proinfluent expert de LinkedIn marketing BtoB (anciennement Linkinfluent)

SWOT: definizione, esempi e segreti per un’analisi potente

Esempio di analisi SWOT

Sommaire

Sommaire

Hai sicuramente sentito parlare della matrice SWOT prima. Ampiamente utilizzato nel campo del marketing per l’analisi della concorrenza, questo metodo si è dimostrato valido. All’origine di SWOT, Albert Humphrey, consulente aziendale americano. Un vero e proprio strumento di analisi strategica, è utilizzato ancora oggi dai più grandi marketer.

Vuoi adattarlo al tuo campo di attività? Ti spiego esattamente in cosa consiste la matrice SWOT. Diventerai presto un seguace di questo metodo essenziale per agire!

SWOT: definizione, esempi e segreti per un'analisi potente
SWOT: definizione, esempi e segreti per un’analisi potente

Analisi SWOT: che cos’è?

il SWOT è il termine inglese per: punti di forza – debolezze – opportunità – minacce . In francese è assimilato al MOFF: Minacce, Opportunità, Forze, Debolezze. Uno strumento di analisi di marketing essenziale per il tuo piano aziendale, la matrice SWOT è ultra potente e ti aiuterà ad agire. Ti consente di effettuare una diagnosi esterna (di mercato) e interna della tua azienda, ma anche di avere una panoramica della tua azienda e dei tuoi concorrenti . L’obiettivo è riuscire a massimizzare i tuoi punti di forza evidenziando i punti positivi e negativi del tuo progetto. Analizzando l’ambiente e i fattori interni, la tua strategia può quindi essere perfezionata e affinata.

La matrice SWOT riunisce importanti componenti strategiche, analisi di mercato, opportunità per posizionarsi nel proprio campo di attività.

Lo SWOT è diviso in quattro parti: opportunità e minacce che sono più di natura esterna e analisi interna che include punti di forza e di debolezza.

A chi è rivolta l’analisi SWOT?

Lo SWOT è per te, business manager, marketer, indipendente, che vuoi sviluppare un prodotto, un brand o fare il punto sulla tua attività per trovare una nuova idea da sviluppare. La matrice SWOT diventerà il tuo strumento preferito. Che sia utilizzato per voi o presentato ai vostri team, offre una certa chiarezza che non deve essere rifiutata prima del lancio di un progetto o per promuovere lo sviluppo commerciale della vostra azienda. Ti aiuta a individuare facilmente le difficoltà e la facilità di un progetto. L’esecuzione di un’analisi SWOT dovrebbe essere un passaggio obbligatorio prima di ogni progetto.

La matrice SWOT per i leader aziendali

Piccole o medie imprese, la diagnosi strategica vi permetterà di sviluppare un’analisi esterna approfondita e di potervi tornare in un batter d’occhio. Struttura l’intero progetto e aiuta a impostare il piano d’azione. In qualità di leader aziendale, le idee si uniscono per sviluppare progetti. Tuttavia, non è sempre facile sapere, anche con l’esperienza, chi saprà far esplodere i punteggi. Invece di farlo ad occhi chiusi, è meglio analizzare l’intero mercato per ottenere una diagnosi interna ed esterna. È qui che entra in gioco lo SWOT. Questa precisa visione dei punti di forza dell’azienda così come dell’ambiente esterno permette di porre le idee e concentrarsi sui punti essenziali. Ti renderai presto conto che l’idea che ti è sembrata la più giudiziosa non è necessariamente quella che pagherà di più o viceversa.

Ritengo un errore pensare di conoscere a fondo il proprio mercato e che non sia necessario formalizzare i punti chiave. A mio avviso è fondamentale scrivere questi punti chiave, per avere una visione globale. Sono un uomo profondamente in azione, ma so quanto sia importante mettere strategia e analisi nella SCRITTURA. Questo cambia tutto, perché permette di svelare alcuni aspetti che poi sarebbero passati inosservati. Quindi: metti il tuo SWOT per iscritto!

Perché e quando utilizzare l’analisi SWOT?

Analisi SWOT
Analisi SWOT

Per potersi posizionare è fondamentale conoscere a fondo il mercato.

Devi interrogarti sul tuo posizionamento, sui tuoi vantaggi competitivi, sul tuo valore aggiunto… Ogni volta che vorrai intraprendere una nuova gamma di prodotti, sviluppare il tuo fatturato, cambiare strategia… L’analisi non solo ti permetterà di ”individuare le diverse possibili strategie, ma anche per vedere se la tua nuova idea si adatta al mercato, se è innovativa o al contrario se esiste già. Lo SWOT ti permetterà di posizionarti rispetto alla concorrenza, di analizzare la fattibilità del prodotto, di aggiungergli valore o al contrario di decidere di rimandare il progetto a più tardi perché non hai i mezzi finanziari necessari. esempio…

Hai fatto la tua analisi di mercato, sei fiducioso e pensi di poterti posizionare come in questa nicchia, sappi che lo SWOT è il passaggio che ti permetterà anche di definire, successivamente, il tuo strategia commerciale. Lo SWOT è consigliato quando si basa su un progetto specifico e su fatti reali su cui basarsi. Uno SWOT troppo ampio non sarà rilevante e non ti farà avanzare.

Ci tengo a precisare che lo SWOT, che abbino ad un PESTEL per analisi di mercato (opportunità e minacce di mercato), permette poi di identificare i Key Success Factors e un posizionamento strategico. È quindi il primo passo in qualsiasi strategia di marketing !

Mobilita le tue forze, anticipa le minacce

La matrice SWOT ti permetterà di mobilitare i tuoi punti di forza e riconoscere i tuoi punti deboli per poterli affrontare. In ogni progetto sarà necessario diagnosticare la situazione attuale e comprendere i fattori ambientali. Dovrai quindi anticiparti e armarti in modo intelligente per poter realizzare il tuo progetto. Ti permetterà anche di concentrarti sulle opportunità e sui tuoi punti di forza, senza trascurare le minacce.

L’analisi ti aiuterà davvero a identificare le tue motivazioni, le tue capacità, ad analizzare il contesto. A volte sarai persino sorpreso di trovare opportunità dove non hai necessariamente cercato. L’analisi SWOT ti confronta direttamente con i tuoi problemi e quindi ti consente di ampliare o ridurre il tuo piano d’azione. È più che essenziale prima di iniziare a farlo con attenzione per massimizzare le opportunità.

Come fare uno SWOT esperto?

Lo SWOT non è uno strumento complicato da impostare, ma richiede un certo rigore e metodologia. Spieghiamo nel dettaglio in cosa consiste uno SWOT analizzando le diverse parti di questo strumento di marketing. In effetti, devi conoscere i tuoi punti di forza e di debolezza per essere in grado di progettare un progetto solido.

Abbiamo messo insieme alcune domande per te che ti aiuteranno a trovare i tuoi punti di forza e di debolezza. Ricorda che dovrai sempre saper distinguere tra le diverse aree: vendite, risorse umane, organizzazione, produzione, gestione in termini finanziari. A seconda del tuo campo, alcuni settori saranno più importanti di altri.

Prima di fare lo SWOT: definisci il tuo mercato!

Per fare già uno SWOT esperto, consiglio di iniziare definendo il mercato. È abbastanza semplice. Basti dire ad esempio: “Nel mercato della formazione professionale e della formazione online in Francia, Svizzera, Canada e Belgio, quanto segue costituisce opportunità e minacce”.

Consiglio dell’esperto: cambia l’ordine della matrice SWOT!

Ho sempre trovato assurdo iniziare analizzando l’azienda prima di analizzare il mercato. Non lo trovo logico.

Per questo ti consiglio di agire in funnel, partendo dal mercato con l’analisi delle opportunità e delle minacce e solo successivamente passando alla parte interna con i punti di forza e di debolezza. Identificare finalmente la FCS e il posizionamento di marketing.

Analizzare opportunità e minacce

La diagnosi esterna consiste nell’analizzare l’intero progetto in relazione al mercato e alla concorrenza, all’ambiente, alla legislazione… Per questo ti consiglio di utilizzare PESTEL sia nelle opportunità che nelle minacce per non far nulla per dimenticare.

Le opportunità della matrice SWOT

Analisi SWOT: le opportunità
Analisi SWOT: le opportunità

Rappresentano le opportunità esterne da cogliere, quelle che permetteranno al tuo progetto di svilupparsi. Ti permetteranno di rispondere a domande come:

  • Quali sono le tendenze su cui potrò fare affidamento?
  • Il mercato mi permetterà di prosperare nel tempo?
  • Cosa rappresenta un’opportunità in questo mercato?

Le minacce della matrice SWOT

Analisi SWOT: le minacce
Analisi SWOT: le minacce

Sono considerati come i pericoli, le barriere del tuo progetto. L’idea è di trovare quali opportunità controbilanciano le minacce. Ti permetteranno di rispondere a domande come:

  • Quali sono gli ostacoli? Sono superabili?
  • Il contesto legale è una minaccia?
  • Qual è la concorrenza in questo mercato?
  • La domanda del mercato è sufficiente?
  • La situazione economica è favorevole allo sviluppo di questo mercato?
  • Il mercato è internazionale?

Analisi interna dell’azienda: analisi dei punti di forza e di debolezza in questo mercato

I punti di forza della matrice SWOT

Analisi SWOT: i punti di forza
Analisi SWOT: i punti di forza

La diagnosi interna dei punti di forza e di debolezza della tua attività è essenziale soprattutto se stai lanciando un nuovo prodotto. Questa analisi dovrebbe comprendere tutti i punti di forza a tua disposizione. Risponderai a domande come:

  • Quali sono le mie risorse interne?
  • Quali sono i vantaggi del mio prodotto/azienda?
  • È innovativo?
  • Qual è il rapporto qualità/prezzo?
  • Quali sono le risorse finanziarie, materiali, immateriali?
  • Quali sono i punti di forza della mia azienda/prodotto/progetto?
  • Quali sono i miei valori?
  • Qual è la mia conoscenza dell’obiettivo principale?
  • Qual è il vantaggio competitivo?

I punti deboli della matrice SWOT

Analisi SWOT: punti deboli
Analisi SWOT: punti deboli

La parte debole ti permetterà di conoscere perfettamente il tuo tallone d’Achille. Corrispondono ai freni interni. Risponderai a domande come:

  • Quali sono gli ostacoli al progetto?
  • Qual è il punto debole del prodotto?
  • Cosa potrebbe essere migliorato, rivisto per essere più efficiente?
  • Quali sono i miei limiti?
  • Ho un problema con le risorse? Posizionamento? Per forza del marchio? Di prezzo?

Passa l’analisi SWOT

Abbiamo visto che la matrice SWOT permette soprattutto di individuare i punti deboli, di analizzare i fattori per poi operare scelte strategiche. Per completare con successo la tua matrice SWOT, ci sono alcune regole d’oro da seguire!

Crea una tabella visiva

Prenditi il tempo per creare una tabella visiva, puoi aggiungere colori per non mescolare le diverse parti, fallo a tua immagine! Se preferisci una versione cartacea, non esitare.

Metti un po’ di grassetto, sottolinea, aggiungi note in ordine di importanza, la tua tavola deve, a colpo d’occhio, farti capire la portata del tuo progetto, le sue difficoltà e le sue dotazioni.

Puoi creare una diapositiva PowerPoint per parte o creare una tabella con 4 riquadri per mantenere la visione globale.

Rendi concise le frasi

Consiglio dell’esperto: mantieni le frasi brevi, lo SWOT dovrebbe includere solo note e dovrebbe essere facile da capire. Anzi, deve essere preciso, sintetico e rigorosamente fatto per essere efficace.

Evita di mettere troppe idee. Vai al punto e sii pertinente.

Affidati ai fatti

Per la tua matrice e come molte altre aree più in generale, dovrai fare affidamento su fatti reali e non su supposizioni . Anche se la tua intuizione è spesso l’inizio dei tuoi piani come dirigente d’azienda, mettila da parte per questa volta. Basatevi su fatti, cifre, segmenti, dati reali…

Segmenta lo SWOT

Sarà necessario segmentare i tuoi campi di attività o i tuoi prodotti. Ad esempio, se sei il manager di un’azienda che offre più gamme di prodotti, è consigliabile fare uno SWOT per ogni gamma o settore di attività e/o marchio.

Anticipare il futuro

Se la tua analisi di mercato va fatta nel momento presente può cambiare molto velocemente, lo SWOT va pensato anche in futuro, in modo da poter anticipare l’evoluzione tra qualche anno (1 o 2 anni).

Modelli di matrice SWOT con EDRAWSOFT

Vuoi scaricare modelli per realizzare i tuoi SWOT e ottenere un risultato professionale? Con Edrawsoft puoi ottenere modelli artistici che ti permettono di leggere con chiarezza. Devi solo scaricare il modello e quindi aprirlo con Word per completarlo. Ideale se in seguito vuoi presentarlo ai tuoi team. Questo strumento gratuito è ideale per la progettazione di matrici, diagrammi di flusso, flussi di lavoro…

Leggi anche: V-cycle: la guida completa per imparare a gestire al meglio i tuoi progetti

Sviluppa un piano strategico dopo lo SWOT

Una volta completato il tuo SWOT, sei in grado di mettere in atto le azioni necessarie per realizzare i tuoi progetti. Dallo SWOT derivano generalmente i Fattori Chiave di Successo del mercato. Quindi, determinerai un posizionamento di marketing. Prima di lanciare il marketing mix, che è la strategia di marketing operativo che condizionerà il modo in cui commercializzi il tuo prodotto o servizio.

Tutto scorre dal mercato alla tua attività e alla tua strategia di marketing.

Che cos’è la strategia aziendale?

La strategia commerciale mira ad aumentare la commercializzazione dei prodotti. Per definire una strategia commerciale è necessario conoscere perfettamente la tua offerta così come il tuo valore aggiunto rispetto a quello dei competitor (puoi utilizzare la matrice BCG per posizionare i tuoi prodotti rispetto al mercato). Devi conoscere le abitudini del tuo target principale (grazie alla buyer persona ) così come quelle dei tuoi target secondari e dei tuoi canali di distribuzione.

Quindi, dovrai definire i mezzi messi in atto per raggiungere questo obiettivo, senza dimenticare il follow-up per valutare il tuo ritorno sull’investimento e vedere l’evoluzione del fatturato. L’analisi è molto importante poiché ti permetterà di adattare la tua strategia.

Le matrici SWOT e PESTEL

L’analisi SWOT permette di mettere in prospettiva i dati di mercato esterni e le informazioni interne dell’azienda. Questo studio può essere completato con la matrice PESTEL . Questo porta uno sguardo alle 6 principali influenze che possono pesare sull’azienda: politica, economica, socio-culturale, tecnologica, ecologica e legale. Le due matrici forniscono quindi un’analisi completa per aiutarti ad adattare la tua strategia.

Esempio SWOT esperto

Esempio SWOT
Esempio SWOT

Prendiamo l’esempio di Charles, manager di una società di coaching a Parigi. Offre un coaching personalizzato per persone che vogliono acquisire fiducia in se stesse, sviluppare un progetto…

Oggi vuole estendere la sua offerta alle aziende proponendosi di istruire i team interni per motivare i dipendenti, sfidarli e imparare a comunicare attraverso video online, che possono essere visualizzati dal suo sito web. Ovviamente non è l’unico ad offrire questo tipo di servizio, vorrebbe anche poter estendere la sua rete in tutta la Francia. Ha una vasta conoscenza del settore e una rete sviluppata. La sua esperienza è riconosciuta nel mercato e ha molte recensioni positive verificate sul suo sito.

Esempio SWOT: opportunità

  • Mercato: molto vivace, le aziende stanno investendo nel coaching, +7% di crescita ogni anno secondo INSEE;
  • Distribuzione: vendita online;
  • Il mercato è maturo per acquistare programmi in parte o completamente online;
  • Pochi allenatori hanno un diploma riconosciuto dallo Stato (Titolo riconosciuto dal RNCP).

Esempio SWOT: minacce

Esempio SWOT: punti di forza

  • Brand awareness (15 anni di coaching, i clienti digitano il brand direttamente su Google);
  • Conoscenze avanzate nel campo del coaching;
  • Formazione riconosciuta dallo Stato;
  • Rete di clienti già esistente a Parigi e città limitrofe;
  • Ampia rete di partner;
  • Pochi rischi finanziari, perché niente locali e pochi investimenti;
  • Oltre 200 recensioni verificate positive.

Esempio SWOT: debolezze

  • Sito web non referenziato nei primi 10 risultati per questo tipo di servizio;
  • Competenze tecniche limitate su YouTube , quindi molto tempo sprecato;
  • Strategia di marketing ancora troppo basata sulla raccomandazione;
  • Materiale scadente per video di qualità.

Sebbene la storia inizi con punti di forza e di debolezza, ho sempre iniziato i miei SWOT con opportunità e minacce di mercato. Perché ? Perché è meglio iniziare in un funnel, definendo il mercato, analizzandolo, prima di finire con l’audit dell’azienda.

Charles può quindi sviluppare la sua strategia con un piano di marketing. Quindi ora sa come massimizzare i suoi punti di forza, ridurre le sue debolezze sfruttando le opportunità.

SWOT: definizione, esempi e segreti per un’analisi di successo: in conclusione

Stabilire un’analisi SWOT prima della tua strategia di marketing è quindi essenziale e ti consentirà di:

  • Identifica i tuoi punti di forza e di debolezza;
  • Analizzare il mercato per avere una visione globale;
  • Per comprendere meglio la fattibilità del tuo progetto;
  • Per implementare successivamente i mezzi per realizzare il tuo progetto;
  • Per comprendere meglio la fattibilità del tuo progetto;
  • Per concentrarti sui punti essenziali della tua strategia.

SWOT: definizione, esempi e segreti: per riassumere in 4 domande

À quoi sert une analyse SWOT ?

Lo SWOT è l’analisi interna ed esterna della tua attività e del mercato attuale. Questo ti permette di comprendere meglio i punti di forza e di debolezza del tuo progetto adattandolo alla concorrenza. Nota che lo SWOT può anche essere uno strumento di sviluppo personale per migliorare le abilità. Per una diagnosi efficace, usa la matrice SWOT!

Quand réaliser une matrice SWOT ?

Quando sei un imprenditore e desideri lanciare una nuova linea di prodotti, puoi iniziare con l’analisi tramite uno SWOT per ottenere nuove opportunità. Disegna un’immagine prima di lanciarti anima e corpo nella commercializzazione del prodotto.

Quels sont les avantages d’un SWOT ?

Ti permetterà di concentrarti sugli elementi essenziali della creazione del tuo progetto. Devi conoscerne i punti deboli in modo da poter capire come affrontarlo con i tuoi punti di forza. Questo tipo di analisi ti consente di anticipare le difficoltà e adattare la tua strategia. La matrice SWOT rimane uno strumento strategico essenziale.
Oltre al tuo SWOT, puoi fare un’analisi PESTEL che ti permette di approfondire i rischi e le opportunità che il mercato rappresenta.

Comment faire une bonne analyse SWOT ?

Per avere tutte le possibilità dalla tua parte di avere una buona matrice SWOT, è consigliabile:

  1. Separare ciò che è esterno da ciò che riguarda l’interno. Gli elementi dall’esterno determinano le opportunità e le minacce mentre quelli dall’interno determinano i punti di forza e di debolezza.
  2. Ti affidi a cifre e fatti per classificare le informazioni in modo preciso e obiettivo.
  3. Sintetizzare i 4/5 punti chiave di ogni riquadro della matrice per facilitare la panoramica sotto forma di tabella.

Quindi, progetti il tuo SWOT per aiutarti a prendere le migliori decisioni strategiche per la tua attività.

Cet article a été publié en premier sur https://www.proinfluent.com/

Vous avez trouvé une faute d’orthographe dans cet article ? Vous pouvez nous en faire part en sélectionnant le texte en question et en appuyant sur Ctrl + Entrée .

Vous aimez cet article ? Aidez-moi en le partageant !

Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on facebook
Share on pinterest
Share on email
Yannick Bouissière Expert LinkedIn

Qui est Yannick BOUISSIERE ?

Considéré comme l’expert LinkedIn™ n°1 en francophonie, j’ai aidé plus de 10 000 personnes à améliorer leur visibilité sur LinkedIn™ et à générer de réelles opportunités professionnelles.

J'accompagne et forme :
1. les professionnels à attirer et trouver des clients B2B sur les 5 prochaines années sans débourser un centime en publicité,
2. les professionnels à métamorphoser leur profil LinkedIn™ pour qu'il convertisse les visiteurs en prospects,
3. les professionnels à trouver l'emploi de leur rêve.

Enfin, nous vous aidons à vous libérer de 97% du temps de prospection commerciale BtoB grâce à la prospection commerciale externalisée. Et ce, avec une Triple Garantie 100% Résultats.

Voici nos formations LinkedIn™ et nos services de prospection & marketing BtoB.

Si vous découvrez ce site pour la première fois, suivez notre formation LinkedIn gratuite.

Bonne lecture !

Spelling error report

The following text will be sent to our editors: