Proinfluent expert de LinkedIn marketing BtoB (anciennement Linkinfluent)

Metodo AIDA: come scrivere testi che convertono?

Metodo AIDA: come scrivere testi che convertono

Sommaire

Sommaire

Stanco di perdere tempo a produrre contenuti che non convertono? Hai l’impressione di non riuscire a convertire i tuoi contatti in potenziali clienti oi tuoi potenziali clienti in clienti? La tua attività non sta più progredendo e pensi che la tua carriera sia in una situazione di stallo ?

State tranquilli, è comune incontrare difficoltà nella vostra ascesa verso il successo. Ostacoli che a volte sembrano insormontabili, però, tutti hanno le loro soluzioni. Spesso, il metodo utilizzato semplicemente non viene identificato o è quello sbagliato e basta una piccola spinta per tornare sulla buona strada per il successo.

Il metodo AIDA è un valido aiuto che, se usato bene, fa aumentare le vendite e fa aumentare il tuo fatturato !

In questo articolo ti mostriamo come impostare il metodo AIDA con l’ausilio di consigli specifici, in modo da scrivere testi che convertano e sfruttarne i benefici velocemente!

Metodo AIDA: scrivere testi che convertono

Cos’è il metodo AIDA?

Il metodo AIDA è una tecnica di marketing definita nel 19° secolo da un pubblicista americano di nome Elias St Elmo Lewis. Identifica e classifica le fasi attraverso le quali passa un consumatore, quando completa un percorso di acquisto. Per andare oltre, è una tabella di marcia da tenere vicino a te quando scrivi i tuoi testi o contenuti per la pubblicità o il marketing.

Il metodo AIDA sta per:

  • Avvertimento
  • Interesse
  • Desiderio
  • Azione

L’obiettivo di questa tecnica di marketing è ovviamente integrarla nei tuoi messaggi pubblicitari al fine di facilitare la conversione dei lead in potenziali clienti, quindi eventualmente in clienti. Concretamente, il metodo AIDA presuppone che trattenere l’attenzione del proprio consumatore sia il passaggio chiave per passare alle altre fasi. Se l’attenzione non viene mantenuta, l’interesse, il desiderio e l’azione non sono all’appuntamento.

Quindi, mostra al tuo potenziale cliente quali sono gli interessi del tuo prodotto o servizio in modo che possa risolvere il suo problema. In altre parole, cosa offrono i tuoi prodotti e perché ne ha bisogno?

Quindi suscita il desiderio, mostra le qualità, i vantaggi e le particolarità del tuo supporto per esempio.

Infine, agisci con un invito all’azione. Vale a dire, un invito a contattarti, a scaricare la tua guida, il tuo menù e a fissare un appuntamento, ad iscriverti alla tua newsletter, ecc.

Perché utilizzare il metodo AIDA?

Ottieni risultati concreti di conversione dei clienti

Immagina che le tue campagne di email ottengano un alto tasso di apertura, i tuoi contenuti pubblicitari generino interesse al punto da ricevere più richieste di incontro o il tuo ultimo video registra un numero impressionante di visualizzazioni? Tuttavia, non ti sei affidato a professionisti, hai semplicemente impostato una struttura di testo di copywriting per promuovere la tua azienda.

Il metodo AIDA è soprattutto quello di guadagnare in performance e produttività ottenendo un miglior tasso di conversione dei clienti, senza prevedere uno sforzo maggiore. Hai solo bisogno di cambiare la tua organizzazione di base e pensare in modo diverso per creare testi che convertano.

Metodo AIDA: ottenere risultati

Il metodo AIDA, adatto a tutti i profili e a tutti i media

Sembra semplice soprattutto perché accessibile a tutti i profili, giovani start up o aziende di successo che desiderano rinnovarsi, portafoglio piccolo o grande, tutti possono scegliere di optare per il metodo AIDA. Questo è proprio ciò che lo rende una vera leva di successo per il tuo business.

Inoltre, questa struttura è valida per qualsiasi contenuto: email, articolo di blog, landing page, pagina di vendita, newsletter, white paper, post LinkedIn™ , video, ecc. Ogni contenuto che distribuisci diventa quindi una vera fonte di soddisfazione e successo personale. In effetti, niente è più motivante del successo nei compiti che si intraprendono. Più vinciamo, più vogliamo superare noi stessi ed essere più efficienti. La motivazione è la chiave del successo di qualsiasi azione e il metodo AIDA può farlo per te!

Scrivere non è il tuo campo preferito? Precisamente, l’altro vantaggio del metodo AIDA è che non si parte da un foglio bianco perché si segue una struttura standard. Basta applicare la cornice per ottenere contenuti ad alte prestazioni che convertono!

Ok, ma come lo metti a posto? Come faccio a convertire finalmente i miei testi? Non muoverti, questa è proprio la continuazione del nostro articolo.

Come impostare i 4 elementi del metodo AIDA: attenzione, interesse, desiderio, azione?

Raccogli i benefici di questo piano implacabile portandolo a compimento. È infatti importante capire fin dall’inizio quali sono gli elementi da mettere in atto per validare ogni step del percorso di acquisto del tuo prospect, e convertirlo in cliente.

A- Attirare l’attenzione per sedurre al meglio, l’arma del metodo AIDA

Il primo pilastro del metodo AIDA è l’attenzione. È l’elemento che determina il successo del processo, non trascurarlo! Concretamente, questo significa che se non riesci a trattenere e catturare l’attenzione del tuo pubblico, il metodo è compromesso.

Come faccio a trovare il contenuto giusto per essere sicuro di attirare l’attenzione dei miei potenziali clienti?

Conosci il tuo obiettivo per raggiungerlo al meglio

Metodo AIDA, target buyer persona

Sì ! Conoscere il tuo pubblico è il segreto del tuo successo e sapere che non intendi solo il loro nome e la loro età.. Entra nei dettagli, cerca di capire questa persona e trova soluzioni ai suoi problemi utilizzando i tuoi prodotti! L’obiettivo è costruire una buyer persona , ovvero un profilo tipico di una persona che potrebbe essere interessata alla tua attività. Per fare questo, esci e incontra i tuoi clienti per ottenere informazioni veritiere.

Per conoscere il tuo target, chiedi o raccogli le seguenti informazioni:

  • nome e cognome ;
  • stato sociale e civile;
  • luogo di vita;
  • tempo libero, psicologia nella vita;
  • paure, ansie che la svegliano di notte;
  • ispirazioni, stile di vita;
  • sogni, motivazioni nella vita.

L’obiettivo è ricevere quante più risposte possibili al fine di identificare chiaramente il tuo target. A seconda della persona dell’acquirente che crei, sei in grado di capire come puoi aiutarli e quale canale , mezzo e tipo di contenuto è probabile che catturino la loro attenzione.

Tieni presente che il tuo personaggio acquirente è un ritratto robotico del tuo cliente ideale, che viene stabilito attraverso ricerche di mercato e dati reali dei clienti attuali. Dagli molte caratteristiche per renderlo il più reale possibile. Credimi, questo è decisivo per il tuo successo!

Sincronizza i tuoi contenuti in base alla tua buyer persona

Si tratta qui di individuare con precisione quale contenuto scegliere e come proporlo per validare la prima fase del metodo AIDA: l’attenzione.

Le prime cose da definire sono il canale e il mezzo di comunicazione preferito. Di solito l’età media del tuo pubblico dice molto sui mezzi che usa. Ad esempio, una fascia di età compresa tra 35 e 45 anni, i tuoi potenziali clienti sono più sensibili alle chiamate a freddo e alle e-mail. I giovani di età compresa tra 18 e 24 anni preferiscono navigare nelle applicazioni sui social network come Facebook ™, Instagram™, Snapchat™ e Tik Tok™. Questo è il primo passo per creare contenuti che catturino il tuo pubblico.

La sfida di A di AIDA è proprio quella di fermare lo scroll dell’utente. È sufficientemente scioccato o sfidato da interrompere la sua ricerca in corso e leggere il tuo testo. Lo stesso con un’e-mail il cui oggetto è così intrigante che lo aprirà per curiosità.

Quindi non devi far altro che adattare il contenuto in base al mezzo utilizzato: i social network sono più adatti a visuali nitide e divertenti che non includono molto testo. Mentre l’email prospecting è più incentrato sul testo: titolo breve, ma orecchiabile, quindi informazioni personalizzate e attraenti per colpire nel segno.

Suggerimenti per attirare l’attenzione del tuo target

Ora che sai su quale canale di comunicazione e su quale mezzo distribuire il tuo post, sappi che ci sono dei piccoli accorgimenti che possono renderlo più appetibile. Tieni presente che questi suggerimenti dovrebbero essere implementati solo se coerenti con la tua strategia editoriale !

  • Scommetti su colori brillanti e distinti se la tua carta grafica te lo consente! Dopotutto, cosa potrebbe esserci di più accattivante di un palo rosa appariscente e giallo pulcino? A proposito, conosci Canva ? È uno strumento che semplifica la creazione di effetti visivi professionali nella tua immagine.
  • Provoca con immagini scioccanti, fai sempre attenzione se il tuo settore di attività lo consente. Non tutti i soggetti possono permetterselo, tuttavia questa opzione è efficace nel catturare l’attenzione.
  • Scegli un carattere di scrittura a mano originale. Ad esempio 𝓬𝓮𝓽𝓽𝓮 𝓹𝓸𝓵𝓲𝓬𝓮 o 🅒🅔🅛🅛🅔-🅒🅘 si distinguono completamente dal resto del testo.
  • Anche la colorazione del titolo o di parte del testo è efficace.
  • Abbiate il coraggio di usare l’umorismo per fare impressione e soprattutto per intercettarli!
  • Condividi informazioni sorprendenti.

L’articolo contiene link di affiliazione. Li condividiamo, perché ci piacciono i prodotti. Preferiamo essere trasparenti su questo.

I- Generare interesse per convincere il potenziale cliente

Per creare testo e contenuti che convertano , assicurati di suscitare l’interesse del tuo consumatore in modo che continui a leggere o navigare. Per questo non si tratta ancora di svelare con precisione la propria offerta, ma di:

  • Offri un trailer, crea una presa in giro per farle venire l’acquolina in bocca per saperne di più.
  • Concentrati sui suoi problemi e sui suoi dolori, l’obiettivo è che si riconosca completamente nelle situazioni menzionate.
  • Mostra empatia per giocare sulle emozioni e suscitare curiosità senza focalizzarti sul tuo prodotto.

Tutto questo con l’obiettivo finale di far capire al potenziale cliente che siamo davvero interessati a lui e che stiamo cercando di aiutarlo.

Metodo AIDA

Ad esempio, il tuo obiettivo riguarda principalmente i leader di start-up in rapida crescita che desiderano migliorare le prestazioni e la produttività. Precisamente, offri servizi di outsourcing per una serie di attività.

Nella fase di interesse, invece di descrivere i vostri servizi ei vostri prezzi, parlate di outsourcing in senso lato: “Sogni di poterti dedicare nuovamente al tuo core business? Non è facile quando gestisci un’attività… Infatti, dobbiamo gestire molte funzioni e finiamo per perdere questa fiamma che ci animava. L’outsourcing commerciale consente di delegare compiti ingrati o non produttivi se svolti internamente”.

Lo storytelling può essere utilizzato per coinvolgere meglio il consumatore e generare interesse più facilmente, purché la tua storia sia coerente e pertinente!

D- Risveglia il desiderio di convertire il tuo potenziale cliente in un cliente

Ora che il tuo potenziale cliente qualificato è affascinato e conquistato, presenta i tuoi punti di forza e la tua esperienza. Dimostragli perché è a te che deve esternalizzare un settore della sua attività. Svela la tua offerta e la qualità dei tuoi servizi. Concretamente, venditi dichiarando i tuoi punti di forza.

In questa fase è un po’ una questione di “seduzione”.

Il tuo futuro acquirente deve essere consapevole dei vantaggi della tua offerta e delle soluzioni che porta al suo problema. Capisce che grazie a te, alcuni aspetti della sua vita ora sono meno stressanti perché semplificati. Il nostro leader di start-up in forte espansione approva che se esternalizza la parte amministrativa della sua attività, risparmia tra le 3 e le 5 ore alla settimana da dedicare a missioni urgenti. Impara anche le tue tariffe e che sei un esperto nel tuo campo. Corto ! Vuole diventare tuo cliente!

A- Azione, ovvero il successo del metodo AIDA

Hai catturato con successo l’attenzione, l’interesse suscitato e il desiderio suscitato nella tua prospettiva, ora l’ultimo passo è incoraggiarli ad agire.

A seconda del tuo obiettivo:

  • Vendita Questa è la fase di acquisto, quando il tuo soggetto abilitato diventa tuo cliente ;
  • Fissa un appuntamento;
  • Iscriviti a una newsletter;
  • eccetera.

Per fare ciò, integra un invito all’azione visibile ed efficace. Un link cliccabile al tuo sito web, pulsante, numero di telefono o e-mail sono tutti modi importanti per completare un acquisto.

I nostri consigli per implementare correttamente il metodo

Ecco i nostri consigli per implementare efficacemente il modello AIDA:

  • Assicurati che tu e la tua forza lavoro comprendiate i 4 passaggi chiave del modello AIDA;
  • Definisci il tuo obiettivo per ottenere un messaggio di marketing pertinente che attiri la loro attenzione. Non esitare ad aggiornare il tuo profilo standard dai dati che raccogli;
  • Individuare i mezzi di comunicazione e le tecniche di vendita che funzionano di più e cercare, quando possibile, di adattarli al metodo AIDA;
  • Se questo è troppo restrittivo per te o se non sei soddisfatto dei tuoi contenuti, l’outsourcing potrebbe essere la tua soluzione per distribuire testi che convertono!
Metodo AIDA

Vuoi trovare nuovi clienti, riempire l’agenda degli appuntamenti con potenziali clienti qualificati? Fissa un appuntamento con un esperto Proinfluent che effettuerà un audit gratuito della tua situazione aziendale.

Il metodo AIDA: in conclusione

Il metodo AIDA è una tecnica di marketing che risale al XIX secolo. Sviluppato da Elias St Elmo Lewis, un famoso inserzionista americano. Ecco i take away:
  • Lo scopo di questo metodo è riprodurre le 4 fasi psicologiche del consumatore durante il suo percorso di acquisto;
  • Le 4 fasi corrispondono all’acronimo AIDA che significa: attenzione, interesse, desiderio e azione.
  • Il metodo AIDA produce testi e contenuti che convertono di più;
  • Conoscere il proprio target è fondamentale per distribuire i giusti contenuti e attirare l’attenzione del prospect;
  • Per suscitare il suo interesse per la tua compagnia, assicurati di suscitare la sua curiosità e soprattutto di premere sui suoi dolori in modo che si riconosca;
  • Solleviamo il desiderio presentando la nostra offerta e perché il cliente dovrebbe sceglierla;
  • Infine, è necessario un invito all’azione affinché il consumatore agisca (ad esempio l’acquisto).

Il metodo AIDA per riassumere in 4 domande

Qu'est-ce que la méthode AIDA ?

Il metodo AIDA è una tecnica di marketing che ha come attributi le seguenti 4 fasi principali:

  • Avvertimento ;
  • Interesse;
  • Desiderio;
  • Azione.

Questi 4 passaggi corrispondono al comportamento di acquisto del consumatore prima che prenda la sua decisione. Questo metodo si applica a tutti i tipi di contenuto: e-mail di prospezione, landing page, white paper, articoli, e-mail, ecc. L’obiettivo che si cerca di raggiungere quando si applica il metodo AIDA è ottenere un buon tasso di conversione.

Comment susciter le désir d'acheter ?

Per creare il desiderio di acquistare, devi determinare nella prospettiva perché il tuo prodotto è quello giusto per loro e come può migliorare la loro vita. Gioca sulle emozioni, nomina le caratteristiche e i punti di forza che ha ed esponili in modo che il prospect qualificato dica “sì, questo è esattamente ciò di cui ho bisogno per risolvere il mio problema”. È importante distinguersi aggiungendo un’abilità che la concorrenza non ha. Ad esempio, supporto personalizzato, servizio clienti impeccabile, ecc.

Comment attirer l'attention de l'acheteur ?

La prima cosa è conoscere il proprio obiettivo per raggiungerlo al meglio. Costruisci una buyer persona per comprendere e anticipare le loro esigenze. Cerca di determinare i suoi problemi per fornirgli soluzioni reali.

Quindi, crea un’immagine attraente con l’aiuto di colori vivaci o un’immagine scioccante. Anche l’uso di un font particolare può aiutare a catturare l’attenzione. Infine, inserire umorismo o informazioni sorprendenti può anche aiutare a catturare il tuo pubblico. Tieni presente che questo deve essere coerente con il tuo mercato e con la tua carta grafica.

Quels sont les 4 éléments de la structure AIDA ?

AIDA è un piano per aiutarti a produrre contenuti scritti. Si suddivide in 4 parti:

  • Attenzione: colpisci abbastanza forte da distrarre il tuo lettore da ciò che sta facendo;
  • Interesse: parlagli di lui per attirare la sua attenzione;
  • Desiderio: presenta la tua offerta come soluzione al suo problema per convincerlo;
  • Azione: incoraggialo ad agire.

Cet article a été publié en premier sur https://www.proinfluent.com/

Vous avez trouvé une faute d’orthographe dans cet article ? Vous pouvez nous en faire part en sélectionnant le texte en question et en appuyant sur Ctrl + Entrée .

Vous aimez cet article ? Aidez-moi en le partageant !

Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on facebook
Share on pinterest
Share on email
Yannick Bouissière Expert LinkedIn

Qui est Yannick BOUISSIERE ?

Considéré comme l’expert LinkedIn™ n°1 en francophonie, j’ai aidé plus de 10 000 personnes à améliorer leur visibilité sur LinkedIn™ et à générer de réelles opportunités professionnelles.

J'accompagne et forme :
1. les professionnels à attirer et trouver des clients B2B sur les 5 prochaines années sans débourser un centime en publicité,
2. les professionnels à métamorphoser leur profil LinkedIn™ pour qu'il convertisse les visiteurs en prospects,
3. les professionnels à trouver l'emploi de leur rêve.

Enfin, nous vous aidons à vous libérer de 97% du temps de prospection commerciale BtoB grâce à la prospection commerciale externalisée. Et ce, avec une Triple Garantie 100% Résultats.

Voici nos formations LinkedIn™ et nos services de prospection & marketing BtoB.

Si vous découvrez ce site pour la première fois, suivez notre formation LinkedIn gratuite.

Bonne lecture !

Spelling error report

The following text will be sent to our editors: